Un discorso da bar


Ma lo voglio fare. Il Presidente Tramp – e già l’associazione di parole porta con sé una incredula perplessità  – a pelle lo percepisco ignorante maleducato rozzo arrogante ottuso retrivo volgare noioso e stupido. Qualche capacità dovrà pur averla per tenersi a galla dopo le numerose bancarotte e per diventare presidente degli usa…

Io lo conosco? No. Ho sentito raccontare dalla stampa…ma non eravamo a fare discorsi da bar?!? E allora…

Annunci

5 pensieri su “Un discorso da bar

  1. ….aggiungo che metà degli americani non lo volevano (come in l’Italia , che è’ sempre divisa in due quando si vota) e che negli US c’è un gran malcontento in giro..

    Prima che Trump fosse in odore di campagna elettorale , mi era venuto in mano un libro di moda &costume , che riferendosi della Casa Bianca di Reagan , raccontava le prodezze dei Vip presidenziali . Il più scatenato , spendaccione , sgarbato e arrogante era lui , fin da allora…

    Quando si è’ candidato , in molti abbiamo riso scuotendo la testa…
    Adesso scuotiamo solo la testa…
    Mah!

    Liked by 1 persona

  2. Sottoscrivo in toto il tuo discorso da bar…che poi tanto da bar non mi sembra…provo a pelle, aldilà delle parole , una intensa repulsione verso questo individuo…poveri Stati Uniti, e poveri noi…ciao

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...