Il volo del kiwi (apteryx)


Sì sì, le convinzioni più radicate nel tempo sono le più pericolose perché se non sono messe in discussione hanno poca validità ma se sono state minate dal dubbio e continuano ad essere ‘convinzioni’ allora sono davvero radicate e, in quanto tali più pericolose. Pericolose perché dal loro recinto è difficile uscire e quindi pongono dei forti limiti.

Porre dei paletti sul ‘mi piace’ o sul ‘detesto’ è di per sè già una grossa limitazione.

Adoro gli uomini romantici, quelli che sanno rapire il tuo sguardo, detesto gli uomini che approcciano come se fossero in un ufficio di assicurazioni e stessero stipulando una polizza. I primi nel medesimo luogo e davanti ad una polizza ti rapiscono e ti portano davanti ai faraglioni di Capri al tramonto (anche perché come minimo ti hanno portato a prendere un caffè ai giardini) gli altri ti fanno stare davanti ad una discarica con tanto di stormi di starnazzanti uccelli, olezzo incluso.
Le modalità, le sfumature, sono importanti! Se davanti ad una polizza ci provi con tutte, ci cadrà sicuramente qualcuno ma sarà la persona meno propensa ad una storia d’amore – magari è proprio quello che desiderano non potendo offrirla loro stessi – quella con uno spiccato senso del tornaconto, quella a cui sta bene un do un des chiaro e dichiarato perché quello è stato il messaggio che più o meno inconsapevole, i due si sono trasmessi fin dall’inizio.
Quando si combinano matrimoni, che sia per tradizione o per necessità, si dice sempre: “poi l’amore arriva” come se fosse un portalettere distratto o un treno in ritardo. Ci si consola comunque…
Poi, mi sono sempre chiesta, l’intelligenza di queste persone come può trovare spazi e crescita e interessi e entusiasmi? Infatti, mi sembra di capire, osservando qua e là negli anni, che le polizze o vengono stracciate o non aggiungono niente altro e sono sempre timidamente e tristemente ferme allo stesso punto degli anni precedenti, come in un fermo immagine, per tanto che ci si sforzi. E quante ne ho viste di persone spente o alcuni girare con le orecchie basse quando invece si presentavano arroganti e tronfi.

Penso che ognuno di noi lo possa dire con il sorriso e tanta soddisfazione di quante volte abbia scampato il pericolo!
Un messaggio male interpretato all’inizio e se non sei particolarmente allenata ti ritrovi chiusa in gabbia, ferma sempre allo stesso punto, le alucce tagliate e doloranti, altro che realtà virtuale e voli interminabili con la fantasia….

img_5102

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...