L’Orco mangia ancora i bambini?


Ho sentito giorni fa un padre raccontare che per educare i propri bambini a lavarsi i denti adotta una tecnica piuttosto singolare.
Poiché ritiene, giustamente, che mangiare con i denti sporchi sia come mangiare su un piatto sporco, non si limita al sillogismo verbale e con esso provocare il senso di schifo da indurre i bambini ad una perfetta igiene, ma mette le pietanze da mangiare su piatti sporchi dai pasti precedenti.
Applicare un sadismo simile su delle creaturine dolci e tenere (magari non così dolci e tenere se hanno subito altre manifestazioni di sadismo di frustrazioni di cattiveria di questo padre!) non rovina irrimediabilmente la funzione di un sereno e autorevole colloquio?
Ma un padre che persone ha intorno per mettere in atto azioni così sadiche?
E poi, quanto ritiene di essere nel giusto per raccontarle in una situazione occasionale ed estemporanea che non prevedeva una battuta di rimando, uno scambio di visioni o una seria replica.
Quello che voglio dire è che educare con il sadismo probabilmente fa bene all’adulto represso ma al bambino non serve e soprattutto non offre l’esempio che tutto si può raggiungere con la trattativa e la mediazione, cioè con un sereno confronto.
Queste sono le migliori armi nella vita, gentilezza d’animo e un sorriso!

Da sempre sostengo che i genitori siano la rovina dei figli e che il prima possibile debbano intraprendere una vita autonoma così come avviene nei paesi scandinavi!

10 pensieri su “L’Orco mangia ancora i bambini?

  1. sempre sostenuto anch’io che i figli debbano rendersi indipendenti il prima possibile e meglio se tra i 18 e i 20 anni. questo dipende molto dai genitori che in Italia, ancora oggi e per la maggior parte, non hanno questa mentalità e non l’avranno mai

    Liked by 1 persona

  2. Verissimo, a volte verrebbe voglia di trasformarsi in una squadra d’assalto o nuclei speciali…verrebbe voglia è la via più breve ma la repressione ammansisce non educa…purtroppo dobbiamo darci da fare costantemente con ben altri modi

    Mi piace

  3. È vero che è davvero pesante e una rottura di scatole continua…però il sacrificio è proprio questo, trovare sempre energie positive, misurare le.conseguenze, motivare.costantemente, altro che gestire persone in un’azienda!!! È mooooolto più faticoso….

    Liked by 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...