#comunicazione: i segni


Era il 1977. How Deep Is Your Love…?

Implacabile la saggezza popolare si esplicita e nell’esplicitarsi si svela di infiniti significati, tutti i limiti di lavorare a stretto gomito rivelano e, nonostante la spinta del desiderio a costruire una storia d’amore e la volontà di mostrare quello che non è, portano a galla confidenze preziose che forse andavano custodite con maggior cura anche nei momenti di sfogo della rabbia e dell’amarezza.

Una conosce lo scopo dell’Altra e in difesa del proprio amico osteggia l’intrusione, l’Altra sa di essere allo scoperto nel cercare il potere sulla personalità dell’amante e si sente ogni volta additata nella sua meschinità e nella sua pochezza e vorrebbe rubare l’amicizia e la fiducia di cui gode l’Una. L’Una ha le confidenze più vere e sa bene di chi lui è profondamente  innamorato e al veleno dell’Altra contrappone allora la verità nascosta che non riesce a tacere, e al veleno sputato dalla poverina si fa dirompente la verità esplicata con un semplice gesto.

La brutalità del segno non lascia ombre e sembra, con soddisfazione, una sciabolata che intaglia una ferita visibile e sanguinante sul viso.

Le corna non consentono dubbi.

L’Una lo dichiara con grande spavalderia e ne fa un emblema perché ha visto lo sguardo di lui dentro lo sguardo che ama in gran segreto ed ha assistito al crollo delle sue bugie, ne è stata il testimone silenzioso perché dell’amico ne conosce anche le timidezze e i complessi.

Photo by ma.gia “Palácio Nacional da Pena”

Annunci