#comunicazione: l’interpretazione


Non voglio dirtelo direttamente perché serve solo a me per superare il dolore profondo e guadagnarmi finalmente la speranza dell’altra metà del cielo, ma io ne sono stata felice delle tue considerazioni e spiego perché.

Prima c’è tutta la tua eleganza e il tuo stile  successivamente il gesto diventa confidenziale, esce allo scoperto denudato degli orpelli diventa un gesto intimo che descrive un processo, descrive l’essenziale e con esso la concretezza le fondamenta, fino ad arrivare, per esteso, a svelare i propri sentimenti più profondi.
È stato bellissimo scoprire come quelle parti nude rappresentino un canovaccio per immaginare e sognare qualunque cosa in divenire e quanto questo mi incuriosisca ancora molto.
E come non perdersi nella nebbia, cosi avvolgente! La nebbia avvolge l’intera città, non si ferma a nascondere le campagne, la luce, durante il giorno o quella della sera, è diversa come sono diversi i rumori di passi sull’acciottolato, i rintocchi delle campane e il soffermarsi a chiacchierare tra persone che si incontrano.
Quanta poesia hanno avuto per me quelle serate così particolari da essere anno dopo anno sempre una nuova scoperta. L’ho detto e ripetuto molte volte, camminare a piedi tra le strade del centro di una adagiata cittadina della pianura, tra la nebbia fitta che si taglia con il coltello, per me è poesia. Così l’indefinito ha il suo fascino.
Lo so lo so.
Certe interpretazioni sono decisamente soggettive e io mi sforzo, come nel test dell’emisfero sinistro e destro con la ballerina che gira in senso orario e antiorario, così mi concentro per vedere quello che vedono tutti.

Questo è il test: https://youtu.be/-QhB6HIg2KY
Sì, nella teoria sono brava, ho tenuto per anni corsi di formazione, ma la mia è una visione che resta particolare e coglie in modo singolare.
Sì sì, me ne rendo conto e la nascondo la mia visione.
Io per capire quello che effettivamente vogliano dire i tuoi messaggi ho impiegato del tempo, ho pensato concentrandomi sul senso comune e li ho letti per quello che sono e per quello che dice il senso comune.

Ma mi chiedo anche: che interesse possa avere un messaggio così articolato in cui si segnali che, dopo anni, da nessuna azione ne derivi una memoria slavata?
Era davvero necessario conclamarlo?
Allora sembra proprio convalidare il fatto che una interpretazione al di fuori del senso comune abbia maggior concretezza:

– C’è forse l’intenzione recondita di poesia e perdurante passione? 

– Si vuol dimostrare che i sentimenti esistano e resistano indipendentemente dalle sovrastrutture e dalle abitudini costruite giorno dopo giorno o notte dopo notte? E che siano – tristemente – solo le abitudini a prendere il sopravvento?

 

Photo by ma.gia ‘Antoine De Saint-Exupéry’

 

Annunci