#acrosstheuniverse: politiche – 2


Se personalmente contraggo un debito e chiedo un prestito ad una banca conosco anche i termini -perché li ho contrattati – della restituzione del denaro; se mi sono stati dati per una ristrutturazione non potrò andarci in vacanza, se mi sono stati dati per l’acquisto di una casa non potrò comprarci un elicottero. So esattamente quando e come restituire i soldi prestati, a volte mi trovo costretta a dover ritrattare con la banca che me li ha prestati ma, in linea  generale ho ben presente anche i limiti della trattativa successiva. La ritrattazione che propongo non si discosta molto da quanto stabilito inizialmente, ed è incerto l’esito della mia richiesta.

Nel caso mi trovassi a chiedere 10 volte tanto quello che avevo inizialmente sottoscritto e mi trovassi come risposta un rifiuto deciso, potrei ragionevolmente prendermela con la banca? Potrei ragionevolmente intraprendere una campagna denigratoria contro la banca? Mi verrebbe in mente di dichiarare, sbattendo i pugni sul tavolo, che faccio come voglio, indipendentemente dalla parola data? Sarei tacciata di comportamento squilibrato.

Potrei usare gli atteggiamenti che il governo ha assunto nei confronti del rifiuto dell’UE rispetto a quanto richiesto?

È sufficiente una buona campagna stampa per poter farci sentire vittime dell’Europa, e diffondere la sensazione di non essere ascoltati, di non contare nulla e che se uscissimo dalla UE avremmo una economia florida. Quindi il carrozzone incapace di politiche sociali vere, incapace di politiche che sanno creare veri posti di lavoro convince tutti che abbiamo l’UE contro.

Ci buttiamo nel progetto del reddito di cittadinanza che è stato sperimentato e poi abbandonato per cattivi risultati persino nella civile ricca avanzata Danimarca, ma qui da noi, con l’economia che ci ritroviamo, è un cavallo di battaglia.

Mi sembra che alcune scelte siano fatte unicamente per ottenere risultati negativi e gestire le opinioni, che è la cosa peggiore che un governo possa fare.

Visto che non siete capaci, C O P I A T E!

Copiate da modelli positivi, dove al posto della corruzione c’è una buona qualità di vita!!! Copiate a mani basse!!! Almeno quello lo avrete fatto qualche volta a scuola…avrete un’idea…saprete rifarlo…copiate dagli altri paesi più civili, più concreti, più stabili economicamente, con politiche sociali sensate e funzionanti, con una disoccupazione prossima allo zero…copiate. Non sapete fare, copiate! Quando il paese sarà un paese civile potrete continuare a mostrare tutta la vostra stupidità e la vostra ignoranza con le vostre dichiarazioni!

Photo by ma.gia

img-20181026-wa00065810939560537464044.jpg

 

Annunci