#acrosstheuniverse #politica #sovranismo #populismo #corruzione #potere


Il più popolare prodotto di marketing politico del momento ha deciso di giocare il tutto per tutto.

Non è né capriccioso, né squilibrato, né ignorante: è assetato di potere.

Vuol governare da solo e la sua perenne campagna elettorale di questi anni ha avuto il suo culmine proprio adesso sulle spiagge, insieme alla stragrande maggioranza degli italiani, esattamente come tutti con la pancia delle grandi abbuffate ben in vista.
Sa perfettamente che non sono state trovate le soluzioni per risollevare le sorti dell’Italia (ci vogliono ben altre menti e volontà) e non vuole avere, lui, che si è sempre dichiarato il n. 1 del governo attuale, l’etichetta addosso di quello che ha portato l’iva dal 22 al 25%. Così, considerata la messinscena della crisi, in gennaio, senza nessuno che ne abbia responsabilità il paese sarà nuovamente sotto torchio, spremuto all’inverosimile e senza che sia cambiato nulla, quindi senza che ci sia il ritorno di servizi efficienti e funzionali e un piano innovativo per il futuro che metta ai minimi termini la corruzione e rilanci la piccola imprenditoria giovanile che darebbe    fermento al paese, che dia il giusto valore alle ricchezze del paese…

Niente di tutto questo. Anzi, se gli va bene e ha calcolato bene la popolarità crescente, ci ritroviamo indietro nella storia.

20190810_081218.jpg20190810_081122.jpg20190810_081157.jpg20190810_081245.jpg20190810_081422.jpg20190810_081345.jpg20190810_081450.jpg20190810_081545.jpg20190810_081622.jpg