#love #libri #lettureestive


Un’estate movimentata, chi va e chi viene, ospiti da terre del profondo nord, quindi tutto come al solito.

Tra i libri letti, come avete visto anche titoli “da spiaggia”, il più emozionante è stato quello di Erri De Luca, una lettura che avvolge e riporta indietro, in un mondo dettagliato, come se i tuoi occhi avessero visto le mie medesime immagini.
Certo anche la scrittura di De Gregorio porta a leggere dell’altro, infatti ‘Nella notte’ non delude.
La capacità di trattare temi tragici con una brillantezza di idee non comuni, coinvolge.
Il più deludente è stato invece Massimo Recalcati.
Parlandone mi hanno detto che Crozza lo imita e della banalità ne fa il segno più determinante.
Infatti quello di cui parla è quello che già abbiamo codificato digerito letto e riletto e reso a paradosso: l’esistente.
Ma l’esistente da 50 anni!
Ci parla dell’uomo e delle sue pulsioni al 90%, ci parla di una donna che dipende dall’uomo e sostituisce praticamente la figura materna.
Nessuna visione futura, tanto per tracciare il solco e la direzione che già si intravede nella parità della donna e dell’uomo che offre nella coppia maggiore autenticità e tanti altri valori positivi rafforzati e alimentati dalla crescita individuale , che è la chiave per nutrire un sentimento destinato altrimenti ad inaridirsi proprio perché basato sulla ‘convenienza’.

Lo scenario che era simile negli Stati Uniti degli anni 60 sta finalmente evolvendo. Le donne over 50, che in passato non potevano rifarsi una vita, successivamente se decidevano di ricostruirsi un legame, trovavano solo uomini più anziani, stanno profondamente cambiando e di conseguenza e insieme cambiano anche gli uomini. Non solo i giovani uomini amano un rapporto alla pari, anche tra gli over 50 il modello padre-padrone non è più un riferimento e si ha la consapevolezza che in un rapporto le imposizioni non sono mai un buon segnale per i sentimenti più autentici. Inoltre la paura di invecchiare negli uomini non terrorizza più così tanto perché davanti a sé un 50enne ha molti decenni, da vivere secondo uno stile sano e appagante.

Ma nel libro nessuna idea, nessuno slancio verso il futuro che già si intravede, nessuna sollecitazione se non quella di tenere il bacio. Un libro da scrittore, ma troppo poco ambizioso per un professionista dell’animo umano.

Photo by ma.gia